Ludi del Bo apertura Fidal

27/04/2017

Martedì 25 aprile

Assoluti AV  in pista

la sintesi di una giornata dei ns arancioni :

Con Sebastiano Gavasso assente una settimana, Chiara Bergamin ancora ai box, Michele Dal Grande anche lui inattivo e Tidane Minougou al rientro da un piccolo problema muscolare, e' andato in scena il debutto stagionale per gli atleti del Dream Team.

A Padova per il meeting Ludo Del Bo che fungeva anche da campionato Regionale Universitario e Campionato Provinciale (PD)allievi.

Giulia Santagiuliana molto bene, ha corso sui suoi personali i 400m;  dopo una curva corsa alla perfezione ed in controllo si e' fatta prendere la mano da alcune atlete al suo interno, ha cambiato ritmo in maniera troppo energica e ha speso preziose energie in anticipo affrontando poi il rettilineo in riserva, siamo a inizio stagione e le gare servono proprio per fare esperienza.

Nel lungo c'e' stato il debutto dell'allenatore a bordo pedana, Guido Santaca' piu' abituato alle gare e' riuscito a saltare finalmente con una certa tranquillita' e ha portato il suo personale a 6,15m.. con un miglioramento di circa 30 cm.. Luca Tadiello era all'esordio sul salto in lungo e la vicinanza alla tribuna con tanto frastuono non ha permesso di far vedere il suo potenziale, si e' fermato a ridosso dei 6 metri, doveva servire per organizzare la rincorsa e rompere il ghiaccio... l'appuntamento sara' a Bussolengo per il debutto sul triplo e li lui sa gia' che sara' un'altra musica.

Nei 100 femminili in Prima batteria c'erano a fianco Jessica Magro e Moillet Kouakou,  il debutto si vedeva nelle loro tensioni, le corsie avute in sorteggio non aiutavano di certo, 1a e 2a... al via si sono potuti notare miglioramenti tecnici sia in una che nell'altra, siamo alla ricerca della fluidita e anche la benzina non e' ancora sufficiente per competare la gara... ciononostante... i tempi fanno ben sperare Moillet 2o posto assoluto e Jessica al 4o,, non e' mica un risultato da ridere.

Nei Maschi tante erano le batterie... In prima c'era il ritorno alle gare di Michele Rancan, lui bello concentrato che cercava di nascondere la tensione e gli avversari che lo cercavano con gli occhi sperando di intravedere possibilita' di vittoria... via regolare... qualche decina di metri per andare in temperatura e da meta' gara in poi si e' intravisto qualche sprazzo... all'inedito tuffo sull'arrivo sembrava in grado di percorrere ancora qualche decina di metri a quella velocita'...positivo.

In quarta batteria esordiva Abdou Guene allievo al primo anno, arrivato alla pista l'anno scorso per merito del Prof. Alessio Centomo che ha visto bene sulle sue possibilita', l'anno scorso riusciva con pochi allenamenti a centrare la finale B ai campionati italiani cadetti sui 300 ostacoli ma era al debutto sulla distanza dei 100m... nella sua testa voleva riuscire a ottenere il minimo per gli italiani allievi di quest'anno gia' alla prima gara... ha interrotto il riscaldamento per correre a vedere il compagno di allenamento Rancan e cercare di  copiare quello che faceva... e poi di corsa a mettere le chiodate e ne e' venuta fuori una gara incredibile, ha fermato il cronometro su 11.27 sfruttando al meglio quel pelino di vento a favore presente sulla sua batteria, 10 metri avanti a tutti, sguardo fisso sul traguardo.. 4o su 105 iscritti a soli 23 centesimi dal vincitore Rancan... Se riuscisse adesso a trovare quella continuita'  negli allenamenti necessaria per mettere a frutto quell'istinto da killer agonistico che dimostra di avere in gara... chissa'.... il  prossimo appuntamento importante per lui saranno i Cds allievi il giorno 13 maggio... i migliori allievi del veneto verranno a cercare di batterlo a Vicenza... vedremo...

Damiano Raniero nonostante qualche appoggio non riuscito nei primi passi e' riuscito a migliorare il suo personale che ricordo era stato eseguito con un forte vento a favore... quindi molto bene direi...

Ultima batteria dei 100m vedeva il ritorno in pista di Alessandro Pino mancava da piu' di un anno e si allena da qualche settimana... la concentrazione e' sempre al top, sui blocchi bene e allo sparo una bella sfuriata fino ai 55/60 metri poi il vento contrario e la carenza di tenuta gli hanno allungato il rettilineo, doveva essere una dimostrazione di efficienza agonistica, il risultato e' stato positivo, il titolo regionale universitario e' suo. quindi missione compiuta... 

Un Plauso inoltre ad Anna Censi e Tidjane Minougou che pur non potendo correre erano presenti a supportare consigliare filmare i loro compagni... 

Nel complesso anche se a ranghi ridotti e' andata in scena una grande dimostrazione della coesione del nostro gruppo. 

avversari accaniti in gara ma amici nel defaticamento che si fa assieme pregustando le rivincite.

appuntamento ora a Valdagno per il Primo Maggio alla prova Provinciale CSI, sara' una festa.

d.z.